Roma, falso allarme bomba alla metro Policlinico. Panico tra i passeggeri: evacuate 1500 persone

Paura, ma anche rabbia tra i passeggeri della metro B di Roma bloccata in un tratto a causa di un guasto tecnico. “Dopo 20 minuti fermi al binario con i vagoni stracolmi – racconta una ragazza – ci hanno fatto evacuare camminando sul binario”. I disagi maggiori alla stazione Policlinico (la fermata è stata chiusa in direzione Laurentina) dove un ragazzo racconta: “Ho sentito due esplosioni ho pensato a un attentato”, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco.

 

 

“Diversi passeggeri hanno segnalato al Nue 112 esplosioni nella stazione Policlinico. Il Nue ha immediatamente attivato forze dell’ordine, pompieri e 118. Secondo quanto si è appreso, non ci sarebbero state esplosioni ma un guasto alla linea aerea della metro che avrebbe provocato fumo e scintille. Stamattina nella Capitale è in corso anche lo sciopero dei trasporti.

 

 

 

La dinamica. Poco dopo le 8, un convoglio si è bloccato per un guasto tecnico agli impianti di linea. Interrotti i tratti Castro Pretorio-Ionio e Castro Pretorio-Quintiliani. Molti utenti hanno chiamato ai numeri di emergenza raccontando di un’esplosione, ma a quanto si è appreso si sarebbe tranciato un cavo della linea aerea di alimentazione. Sul posto vigili del fuoco, carabinieri, polizia locale di Roma capitale e ambulanza, dal momento che alcune persone hanno accusato malori. Al momento il servizio è sospeso tra Castro Pretorio e Monti Tiburtini.

 

 

 

L’Atac

L’Atac ha precisato in una nota che non ci sono state esplosioni. «Un guasto tecnico alla linea area della metro B all’altezza della stazione Policlinico ha determinato l’interruzione parziale del servizio e il blocco di un treno in galleria in arrivo alla stazione Policlinico – spiega la nota – Atac si immediatamente attivata per gestire la parziale interruzione della linea, attivando un servizio sostitutivo di superficie e, contestualmente, ha proceduto all’evacuazione del treno che si completata nel tempo strettamente necessario per svolgere l’operazione in piena sicurezza. Il tutto si svolto secondo quanto previsto dalle procedure a tutela dei passeggeri, con i quali Atac si scusa per i disagi procurati». “

 

 

Fonte: “il Messaggero”

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: