Milan, Rybolovlev: non c’è accordo. Il club adesso è del fondo Elliott

Secondo Il Sole 24 Ore Li Yonghong non è riuscito a chiudere l’accordo con Dmitri Rybolovlev, il 51enne magnate russo che portato il Monaco in 5 anni dai bassifondi della Ligue 2 al titolo di campione di Francia. Il Milan è nelle mani di Elliott.

I colloqui tra i due, sia pure fuori tempo massimo, comunque continuano. Il miliardario aveva già manifestato interesse per i rossoneri a marzo: Li Yonghong stava trattando con lui la cessione del club, nel disperato tentativo di evitare il controllo delle operazioni da parte del fondo di Paul Singer

 

 

 

“Game over per Yonghong Li al Milan. L’ultimo disperato tentativo dell’imprenditore cinese di rimanere aggrappato alla società rossonera è fallito a Londra: nella notte, infatti, non è stato trovato un accordo con Dmitrij Rybolovlev, patron del Monaco. Fumata nera e niente firma sul contratto preliminare come riporta Il Sole 24 Ore. Ora un’autostrada spianata per il fondo Elliott che si prenderà il Milan. Paul Singer, proprietario del fondo americano e grande appassionato di calcio, è pronto.

 

Adesso Elliott avvierà la procedura per escutere il pegno visto che Yonghong Li non ha rispettato la scadenza di venerdì scorso per versare i 32 milioni di euro prestati. Nei prossimi giorni il fondo avrà il controllo della Rossoneri Lux e quindi del club di via Aldo Rossi.

 

Yonghong Li spera di contare su una clausola per la quale, in caso di futura cessione del club, dovrebbe incassare tutto cio che Elliott prenderà oltre al valore del debito di 370 milioni di euro. Gli avvocati di entrambe le parti sono al lavoro per fare chiarezza sulla questione.

 

Intanto la squadra si radunerà, senza un presidente e senza un proprietà ufficiale. La stagione sta per iniziare nel modo più surreale possibile. Toccherà a Gattuso far sembrare tutto… normale.”

 

 

Fonte: “Sportmediaset”

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: