Brizzi, la procura di Roma chiede archiviazione: “Il fatto non sussiste”

La procura di Roma ha chiesto l’archiviazione per il regista e attore Fausto Brizzi, indagato per violenza sessuale dopo la presentazione di tre denunce. Per il procuratore aggiunto Maria Monteleone, che coordina il pool di magistrati che si occupano di reati sessuali, il fatto non sussite, perché in base alle denunce non ci sono gli estremi per procedere.

 

 

“   La Procura di Roma ha chiesto l’archiviazione per Fausto Brizzi. Il regista era stato iscritto nel registro degli indagati per violenza sessuale ad aprile, dopo le denunce presentate da tre donne. Secondo le tre giovani, Brizzi le avrebbe invitate nel suo loft per un provino obbligandole poi a subire atti sessuali. Per i pm “il fatto non sussiste”.

 

Le denunce riguardavano tre presunti episodi avvenuti nel 2014, 2015 e 2017. Gli inquirenti, coordinati dal procuratore aggiunto Maria Monteleone, hanno svolto accertamenti anche per i due casi, quelli risalenti ad alcuni anni fa, le cui denunce erano arrivate oltre i termini di legge.

 

In base a quanto accertato dai magistrati nella vicenda non sono stati riscontrati profili di natura penale. Nel mese di aprile lo stesso Brizzi è stato ascoltato dai pm fornendo una serie di chiarimenti.   “

 

 

Fonte “TgCom24”

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: